Facebook
 
 

18.03.202012:02 Analisi di revisione Forex: EUR/USD: il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti e la Banca d'Inghilterra continuano ad adottare misure attive per salvare l'economia dalla recessione. La crescita del dollaro USA rispetto alle attività rischiose continuerà

Le azioni della Casa Bianca sullo sfondo della diffusione del coronavirus indicano la gravità della situazione. Tuttavia, è del tutto possibile che in questo modo il presidente americano voglia ottenere una politica monetaria ultramorbida dalla Fed e stimolare l'economia, mantenendo la crescita nella seconda metà dell'anno quando si terranno le elezioni presidenziali statunitensi.

Exchange Rates 18.03.2020 analysis


Ieri, sullo sfondo della pandemia di coronavirus il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha presentato un pacchetto di stimolo da $ 1 trilione da esaminare da parte dei senatori repubblicani. Allo stesso tempo, Mnuchin ha affermato che non è il momento di preoccuparsi del deficit. Si prevede che su questo tema nel prossimo futuro, l'amministrazione Donald Trump metterà a punto il quadro legislativo per combattere le conseguenze economiche della pandemia di coronavirus. Ieri la Casa Bianca ha anche osservato che il pacchetto di stimolo, stimato in $ 1 trilione, include già $ 250 miliardi iniziali in pagamenti diretti agli americani. Se necessario, l'amministrazione deciderà sui pagamenti aggiuntivi.

Anche la Banca d'Inghilterra, che ieri, insieme al Ministero delle finanze del Regno Unito, ha annunciato un programma di finanziamento delle società in relazione al coronavirus. Si tratta di fornire garanzie aggiuntive sui prestiti alle imprese per un importo di 330 miliardi di sterline. Nella sua dichiarazione, il ministro delle finanze Sunak ha anche esteso le agevolazioni fiscali per le piccole aziende e ha annunciato un programma di esenzione fiscale e assistenza in denaro di 20 miliardi di sterline. Inoltre, i finanziatori dovranno esentare le vittime del virus dai pagamenti dei mutui per 3 mesi.

In ogni caso, è bello vedere che i governi dei paesi insieme alle banche centrali non sono inattivi e adottano le misure necessarie per mitigare le conseguenze economiche della diffusione di COVID-19. Ciò offre la speranza di una rapida ripresa economica dopo la riduzione dell'epidemia.

Per quanto riguarda le statistiche fondamentali di ieri, il debole rapporto sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti ha confermato solo i problemi significativi che l'economia potrebbe dover affrontare durante la diffusione del coronavirus. Tuttavia, la cifra potrebbe cambiare seriamente a marzo, quando c'è stato un forte aumento degli acquisti in mezzo al panico dovuto al virus.

Secondo un rapporto del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, le vendite al dettaglio nel febbraio 2020 sono diminuite dello 0,5% rispetto al mese precedente, mentre gli economisti avevano previsto un aumento dello 0,1%. È necessario capire che a febbraio il coronavirus non si è ancora diffuso molto negli Stati Uniti e che i dati non tengono conto di tutto il panico che si sta verificando nei negozi e nei centri commerciali. Molto probabilmente, la domanda contenuta di febbraio è stata direttamente correlata al forte calo dei mercati finanziari, che ha influito negativamente sulla spesa delle famiglie. Ad esempio, le vendite di automobili sono diminuite dello 0,9% rispetto a gennaio, mentre le vendite di elettronica sono cadute dell'1,4%. Tuttavia, le vendite nei negozi di alimentari sono diminuite solo dello 0,1%.

Exchange Rates 18.03.2020 analysis

Il forte aumento della produzione industriale nel febbraio di quest'anno si registra negli Stati Uniti. Ma la diffusione attiva del coronavirus influenzerà negativamente l'indicatore di marzo, quindi molti trader hanno ignorato questo rapporto. Secondo la Federal Reserve, la produzione industriale negli Stati Uniti a febbraio è cresciuta dello 0,6% rispetto al mese precedente, mentre gli economisti prevedevano un aumento dello 0,4%. La produzione nel settore manifatturiero è cresciuta solo dello 0,1% rispetto a gennaio, insieme alla produzione nel settore comunale, ma la produzione nel settore minerario è diminuita dell'1,5%. L'utilizzo della capacità è aumentato al 77%. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, la produzione industriale statunitense è rimasta invariata.

Exchange Rates 18.03.2020 analysis

I dati su una diminuzione della fiducia dei costruttori di case americani non hanno influenzato notevolmente il mercato. Secondo il rapporto della National Association of Home Builders, l'indice del mercato immobiliare calcolato nel marzo 2020 è sceso a 72 punti dai 74 punti di febbraio. Gli economisti si aspettavano che l'indice raggiungesse i 74 punti a marzo. Tuttavia, l'indagine è stata condotta prima del 4 marzo, quindi l'indicatore finale non tiene ancora conto del grande calo del mercato azionario e delle crescenti conseguenze per l'economia a causa della diffusione del coronavirus.

Exchange Rates 18.03.2020 analysis


Ieri è intervenuta anche la rappresentante della Fed Loretta Mester, che, tra l'altro, era contraria alla forte riduzione dei tassi di interesse che il comitato ha fatto domenica scorsa. Vorrei ricordare che i tassi sono stati abbassati allo 0,25%. Il presidente della Federal Reserve Bank di Cleveland ha affermato che abbassare i tassi a zero durante un periodo di instabilità nei mercati è stato un errore e una riduzione più moderata dei tassi darebbe spazio a ulteriori azioni. Sebbene Mester supporti l'allentamento di politiche, preferirebbe un taglio più moderato dei tassi. Il rappresentante della Fed ha anche affermato che, in caso di continue tensioni nei mercati, sarebbe necessario riattivare gli strumenti di prestito di crisi.

Per quanto riguarda il quadro tecnico della coppia EUR/USD, esiste una probabilità piuttosto elevata di mantenere la pressione sulle attività rischiose. Fino a quando non si raggiunge il picco nella diffusione del coronavirus, parlare del rafforzamento dell'euro non sarà del tutto corretto. È anche necessario valutare le conseguenze economiche e solo allora pensare all'acquisto di euro a medio termine. A breve termine, la rottura del supporto di 1.0990 aumenterà la pressione sullo strumento di trading, il che porterà a una riduzione nell'area dei minimi 1.0900 e 1.0860. La correzione al rialzo sarà limitata dai massimi nell'area di 1.1070 e 1.1160.

*La presente analisi del mercato ha un carattere esclusivamente informativo e non rappresenta una guida per l`effettuazione di una transazione.

Distinti saluti,
Analista del: Eder Anderson
GS InstaForex © 2007-2021
Approfittati subito dei consigli degli analisti
Deposita i fondi sul conto di trading
Apri un conto di trading

Le recensioni analitiche di InstaForex ti renderanno pienamente consapevole delle tendenze del mercato! Essendo un cliente InstaForex, ti viene fornito un gran numero di servizi gratuiti per il trading efficiente.

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.