30.10.202009:16 USD/CAD: il Loonie ha la possibilità di salire?

Exchange Rates 30.10.2020 analysis

La dinamica della valuta canadese esiste in una tendenza ribassista generale. Il Loonie, come molte altre valute, è in attesa delle elezioni presidenziali statunitensi. Le tendenze negative delle ultime settimane non potevano non interessare il "canadese".

Secondo le osservazioni degli analisti, il loonie ha sperimentato la più forte volatilità, dimostrando ripetutamente un giro sulle montagne russe. A metà di questa settimana, CAD è cresciuto costantemente, salendo a 1,3300. Mercoledì 28 ottobre, la coppia USD/CAD si è improvvisamente invertita, tornando a 1,3250. Giovedì 29 ottobre, il tandem si scambiava vicino a 1,3280, perdendo quasi 50 punti rispetto al giorno precedente. L'inizio delle negoziazioni venerdì 30 ottobre è stato segnato dall'ascesa del loonie a 1,3325. Successivamente la coppia USD/CAD ha guadagnato slancio, oscillando nell'intervallo 1,3332-1,3333. Secondo gli esperti, la rottura dell'attuale livello di resistenza di 1,3330 può dare un impulso alla crescita della coppia USD/CAD a 1,3450, e quindi a 1,3500.

Gli ultimi giorni sono stati ricchi di informazioni per la valuta canadese. Uno di questi eventi è stata la riunione del regolatore canadese. La banca centrale del paese ha lasciato il tasso di riferimento invariato allo 0,25%. Il passo successivo del regolatore è stato l'adeguamento del programma di acquisto di attività. Il regolatore ha deciso di acquistare obbligazioni a lungo termine, che influenzano direttamente i tassi di prestito. Da questo dipende lo sviluppo economico delle famiglie e delle imprese del paese. La Banca Centrale del Canada manterrà il tasso di interesse fino a quando il divario tra il volume effettivo e potenziale dell'emissione di titoli non sarà ridotto. Secondo i calcoli, ciò non accadrà prima del 2023.

Bloomberg ha prestato una particolare attenzione a queste caratteristiche della politica monetaria. Mercoledì 28 ottobre, ha condiviso informazioni sugli acquisti dell'autorità di regolamentazione dei titoli di Stato. Si è scoperto che è difficile per la Bank of Canada mantenere un ritmo adeguato di acquisti, quindi deve acquistare anche quei titoli che sono stati appena emessi. Tali misure sono state criticate dall'opposizione politica del primo ministro Justin Trudeau. Questo partito è contrario al sostegno della banca per le misure del governo fiscale. Secondo gli esperti, tali azioni provocano la politicizzazione delle strategie delle banche centrali, quando i tassi si avvicinano allo zero e le misure fiscali diventano l'unica via d'uscita.

Per quanto riguarda la politica monetaria, le previsioni del regolatore si sono rivelate piuttosto ottimistiche. Implica un aumento dell'obiettivo del PIL canadese del 2,1% quest'anno e un calo dello 0,9% nel 2021. Secondo Tiff Maclem, governatore della Bank of Canada, il regolatore prevede di mantenere il tasso di interesse allo 0,25% nei prossimi due anni. Di conseguenza, ha esteso la politica del tasso zero fino al 2023, rallentando contemporaneamente il ritmo degli acquisti di titoli di Stato. Secondo gli operatori di mercato, ciò esercita una forte pressione sul dollaro canadese, che rischia di affondare nel breve e medio termine.

Questa settimana si sono intensificate le vendite del loonie, catalizzate dal crollo dei prezzi del petrolio. Molte valute delle materie prime sono state colpite, in particolare CAD. A metà settimana, il prezzo del Brent di riferimento è sceso ai minimi dall'inizio dell'estate. Gli esperti ritengono che la ragione di ciò sia gli attuali resoconti sulle riserve di materie prime. Ricordiamo che la dinamica dell'oro nero ha mostrato un forte guadagno settimanale da luglio 2020. Secondo un rapporto della US Energy Information Administration (EIA), la scorsa settimana le riserve petrolifere statunitensi sono aumentate di 4,3 milioni di barili.

Secondo gli analisti, il loonie ha buone possibilità di salire a 1,3500, ma la sua dinamica dipende in gran parte dalla situazione del mercato globale degli idrocarburi. Un altro fattore di pressione sono le imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti, il che aumenta la volatilità del CAD. Tuttavia, gli esperti si aspettano che la situazione si stabilizzi e mantenga l'equilibrio nella coppia USD/CAD.

Distinti saluti,
Analista del: Larisa Kolesnikova
GS InstaForex © 2007-2020
Approfittati subito dei consigli degli analisti
Deposita i fondi sul conto di trading
Apri un conto di trading

Le recensioni analitiche di InstaForex ti renderanno pienamente consapevole delle tendenze del mercato! Essendo un cliente InstaForex, ti viene fornito un gran numero di servizi gratuiti per il trading efficiente.

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.