Facebook
 
 

21.01.202111:10 Analisi di revisione Forex: Il costo delle materie prime ha cominciato a scendere

Exchange Rates 21.01.2021 analysis

Il rally del mercato petrolifero degli ultimi giorni sembra essersi concluso questa mattina. Il costo delle materie prime ha cominciato a scendere immediatamente dopo che la stampa ha ricevuto nuove statistiche sul livello delle riserve di oro nero negli Stati Uniti d'America. È ancora difficile per gli esperti dire se si tratterà di un calo a lungo termine o di una correzione a breve termine, poiché diversi fattori multidirezionali stanno attualmente influenzando le materie prime.

La domanda di idrocarburi nel nuovo 2021 subirà una correzione negativa ancora maggiore. La ragione di ciò non è solo che le scorte di materie prime stanno crescendo rapidamente: la difficile situazione epidemiologica per quanto riguarda il coronavirus esercita una pressione tremenda sull'oro nero. Le informazioni sulla crescita di nuovi casi di infezione da COVID-19 in Cina sono prese particolarmente seriamente. Finora, il numero di pazienti non è troppo alto, ma il fatto stesso che il virus sia entrato di nuovo nel paese, nonostante tutti gli sforzi delle autorità, sta già destando preoccupazione tra gli investitori. Inoltre, è stato identificato un nuovo ceppo nella RPC, apparso nel Regno Unito.

Il prezzo dei contratti futures sul Brent con consegna a marzo al trading floor di Londra questa mattina è sceso dello 0,25%, o $ 0,14, il che lo ha costretto a spostarsi a un nuovo livello - $ 55,94 al barile. Ricordiamo che proprio ieri la sessione di negoziazione si è conclusa con una crescita, che si è attestata allo 0,3%, ovvero $ 0,18, e il prezzo finale si è fermato a $ 56,08 al barile.

Anche il prezzo dei contratti futures sul WTI con consegna a marzo al mercato elettronico è calato questa mattina (dello 0,32%, o 0,17 $). Il suo livello attuale è di $ 53,14 al barile. Le negoziazioni di mercoledì si sono concluse con un aumento del valore dello 0,6%, o $ 0,33, che ha inviato contratti al livello di $ 53,31 al barile.

Secondo i dati ufficiali presentati ieri dall'American Petroleum Institute, il livello delle riserve di oro nero negli Stati Uniti d'America la scorsa settimana, giunta alla fine il 15 gennaio, è salito rapidamente. L'aumento è stato di 2,56 milioni di barili contemporaneamente, che è stata una completa sorpresa per gli analisti.

La maggior parte delle previsioni preliminari degli esperti si riduceva al fatto che ci si doveva aspettare la continuazione del calo del livello delle scorte. In particolare, gli analisti intervistati da S&P Global Platts hanno sostenuto che la riduzione delle riserve di oro nero sarà di almeno 2,5 milioni di barili. Allo stesso tempo, il livello delle scorte di benzina dovrebbe essere aumentato in media di 2,7 milioni di barili. Per distillati è previsto l'aumento di 600 mila barili.

Oggi, il mercato degli Stati Uniti rimane uno dei maggiori punti vendita al dettaglio di materie prime. E il fatto che non sia mai stato in grado di dimostrare una ripresa sostenuta è molto triste per analisti e investitori. La domanda è ancora piuttosto contenuta e l'introduzione di una quarantena più rigorosa nel paese sta esercitando una pressione ancora maggiore.

Se si tiene conto del fatto che la domanda dalla Cina di materie prime petrolifere ora scenderà anche sullo sfondo dell'aggravarsi della situazione con il coronavirus, diventa chiaro che i problemi sul mercato si stanno accumulando abbastanza rapidamente. Allo stesso tempo, non ci sono ancora decisioni su di loro. La speranza per la vaccinazione di massa, iniziata alla fine dell'anno scorso, sta gradualmente diminuendo, poiché non si è giustificata come dovrebbe.

Recentemente, il principale meccanismo di sollevamento nel mercato degli idrocarburi è stata la domanda dalla RPC, che, contrariamente alle previsioni, è in crescita. Tuttavia, ora, al contrario, inizierà inevitabilmente a diminuire, il che significa che il petrolio perderà la sua base fondamentale per la crescita. Resta da sperare che le autorità cinesi prenderanno rapidamente il controllo della situazione e il paese non sarà coperto da una nuova ondata di pandemia.

Quindi, finora ci sono tutte le ragioni per credere che il costo del petrolio greggio sarà estremamente vulnerabile. L'oscillazione continuerà ed è improbabile che una crescita stabile ritorni.

Distinti saluti,
Analista del: Maria Shablon
GS InstaForex © 2007-2021
Approfittati subito dei consigli degli analisti
Deposita i fondi sul conto di trading
Apri un conto di trading

Le recensioni analitiche di InstaForex ti renderanno pienamente consapevole delle tendenze del mercato! Essendo un cliente InstaForex, ti viene fornito un gran numero di servizi gratuiti per il trading efficiente.

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.