Facebook
 
 
Post-Brexit: l'ottimismo sulla sterlina svanisce

Post-Brexit: l'ottimismo sulla sterlina svanisce

Le speranze sulla sterlina britannica dopo l'accordo tra il Regno Unito e l'Unione Europea non si sono avverate. C'erano buone ragioni per ritenere che l'accordo sulla Brexit avrebbe fornito un degno supporto alla valuta, ma ciò non è avvenuto.

I principali investitori e gli asset manager della maggior parte delle società hanno deciso di sbarazzarsi della valuta britannica prima che fosse troppo tardi. Il rally della sterlina sulla scia dell'accordo commerciale post-Brexit è stato di breve durata e si è concluso in pochi giorni. La sterlina ha dato il via al nuovo anno con perdite rispetto ai suoi principali rivali.

"Poiché la sterlina non è riuscita a riprendersi materialmente sulla scia dell'accordo sulla Brexit - contro l'euro - ora pensiamo di vederla sottoperformare", ha detto Mark Dowding, CIO di BlueBay, che vende la sterlina contro l'euro dalla fine di dicembre.

A peggiorare le cose, la Gran Bretagna è recentemente entrata in un terzo blocco nazionale. Si prevede che nuove restrizioni più severe aumenteranno ulteriormente lo stress sull'economia già indebolita. Inoltre, dato che l'accordo commerciale non si estende ai servizi o al settore finanziario, le questioni chiave riguardanti le prospettive del Regno Unito come locomotiva economica dell'Europa rimarranno irrisolte per almeno diversi mesi. Ciò, a sua volta, influenzerà la fiducia delle imprese e il sentimento degli investitori.

In questo contesto, l'euro sembra molto interessante nel medio termine. È probabile che guadagni contro la sterlina circa il 5% fino a 0,95. Mark Dowding prevede che l'euro raggiungerà il livello 0,93 nel prossimo mese, il livello più alto da marzo.

Indietro

See aslo

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.