Il principale acquirente del rame è la Cina

Il principale acquirente del rame è la Cina

Il rame, ovviamente, non è bitcoin, ma la sua crescente domanda può far salire il prezzo del metallo a nuovi livelli nel prossimo futuro. L'incredibile attività della Cina nel mercato del rame ha avviato un potente rally e gli analisti non vedono motivo per fermarlo.

Attualmente, molti paesi stanno aumentando la produzione di rame o le sue riserve. Molti segmenti dell'industria energetica richiederanno milioni di tonnellate di rame nei prossimi anni, in particolare l'energia rinnovabile e la costruzione di colonnine di ricarica per auto elettriche. Inoltre, questo metallo è essenziale per la produzione di veicoli elettrici. Il rame viene utilizzato nei settori delle telecomunicazioni e dell'elettronica, nonché in altri settori. La domanda è in costante crescita dall'inizio della pandemia, quando il costo di una tonnellata di rame sull'LME era di $ 4.600. Il 1 ° aprile 2021 il suo prezzo era già di $ 8.860 per tonnellata.

Prima o poi, l'umanità sconfiggerà il coronavirus, e quindi il mondo avrà bisogno di vari beni e materie prime per la loro produzione, motivo per cui alcuni paesi stanno ora accumulando attivamente scorte di materie prime. Questo approccio darà loro sicuramente un vantaggio competitivo nell'arena economica. Nel caso del rame, la Cina è in testa. Solo lo scorso anno, il paese ha importato 6,7 milioni di tonnellate di rame grezzo, il 30% in più rispetto al 2019. Tuttavia, secondo varie fonti, la RPC non si limita all'importazione di rame. Le aziende cinesi hanno acquistato diversi asset di produzione in diverse parti del mondo, nonché un certo numero di società che commerciano il rame.

Indietro

See aslo

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.