empty
 
 
Morgan Stanley: la spiegazione perché il mercato delle criptovalute è andato a picco

Morgan Stanley: la spiegazione perché il mercato delle criptovalute è andato a picco

Gli analisti di Morgan Stanley Bank hanno accusato la FED di inasprire la politica monetaria in generale e del recente crollo del mercato delle criptovalute in particolare. Secondo gli esperti della Banca, la politica monetaria morbida e le misure di stimolo su larga scala sono state i principali fattori della crescita del valore degli asset digitali.
"I bassi tassi di interesse globali, l'espansione dei bilanci delle Banche Centrali e gli incentivi governativi stavano guidando la crescita esponenziale delle criptovalute nel 2020 e nel 2021. Ora che la FED e le altre Banche Centrali stanno cercando di rallentare la crescita dei loro bilanci e stanno preparando il mercato ad alzare i tassi di interesse, il mercato delle criptovalute con la leva finanziaria si sta indebolendo", afferma Morgan Stanley.
Parlando degli stretti legami tra la politica monetaria e il movimento di Bitcoin, Morgan Stanley ha notato una correlazione tra l'evoluzione dell'offerta di moneta in generale e Bitcoin.
"Il cambiamento annuale dell'offerta di moneta ha raggiunto un picco nel febbraio 2021, e il tasso annuo di crescita di Bitcoin - a metà marzo, che non è un caso", hanno scritto gli esperti della Banca. Il valore di Bitcoin e altre criptovalute, anche dei beni più rischiosi, è aumentato a causa dell'iniezione di liquidità da parte delle Banche Centrali e del basso tasso di interesse.

Indietro

See also

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.