Support service
×

Locking (blocco)

Il locking è un tipo di strategia di copertura volta a minimizzare i rischi associati ai cambiamenti nel comportamento dei mercati. La differenza tra copertura e blocco è che la copertura viene utilizzata per diversi strumenti di trading, mentre il blocco viene utilizzato per uno strumento di trading.


Il blocco viene applicato come o al posto dello stop loss per limitare le perdite. Il meccanismo di impostazione del blocco è piuttosto semplice: se un'operazione non è redditizia, si imposta un ordine in sospeso a una certa distanza dal prezzo. La tattica consente di evitare perdite e persino di chiudere l'operazione inizialmente non redditizia con un profitto, a condizione che il prezzo torni al livello necessario o che il volume totale delle posizioni redditizie superi le perdite.


Consideriamo la popolare strategia di blocco dei profitti. Questo metodo si basa sulla cattura dei movimenti di prezzo di 40-50 pip, quindi può essere applicato con successo nel trading intraday. Secondo l'autore di questo metodo, non è necessario utilizzare alcun indicatore. Tuttavia, sta a te decidere. Per cominciare, è necessario apprendere alcune regole di base per limitare il rischio:


1. Il volume totale delle posizioni aperte non deve superare il 10% del deposito.

2. Il numero massimo delle posizioni aperte non deve essere superiore a 10.

3. Il volume del deposito non deve essere inferiore a 30 lotti. Qui intendiamo il rapporto tra il volume dell'operazione e l'importo del deposito. Cioè, se il volume dell'operazione è 0,1 lotti, il deposito dovrebbe essere di almeno $ 3.000.


Come viene impostato il blocco:


1. Imposta un ordine stop in sospeso al livello di 30-40 pip dal prezzo.


2. Non appena viene aperta la prima posizione, imposta il secondo ordine stop nella stessa direzione a una distanza di 10-15 pip dalla prima operazione e un altro ordine in sospeso dello stesso volume nella direzione opposta a una distanza di 10-20 pip. Puoi anche aprire manualmente il secondo ordine in sospeso se il prezzo si inverte. Pertanto, si forma un blocco che fissa la perdita di 10-20 pip nel caso in cui l'ingresso non abbia esito positivo.


3. Se l'ordine è aperto, ma il prezzo si muove nella direzione opposta e attiva l'ordine in sospeso inverso, dovresti spostare l'ordine in sospeso nella nuova direzione del movimento del prezzo (cioè opposta a quella iniziale) a una distanza di 10-15 pip.


4. Le posizioni redditizie possono essere impostate a un livello di pareggio con il trailing stop e gli ordini stop inversi che non sono stati attivati ​​vengono spostati di 10 pip dalla successiva posizione aperta.


5. Non appena la somma dei profitti e delle perdite diventa positiva o negativa con il valore minimo, tutte le posizioni possono essere chiuse. In questo modo, puoi provare ad ottenere maggiori profitti.


6. Il volume di ogni posizione aperta può variare, ma il volume totale delle posizioni aperte dovrebbe essere maggiore nel punto in cui si sta spostando il prezzo.



Ecco un esempio della strategia di trading descritta:


La coppia di valute EUR/USD è rimbalzata da 1,2195 e si sta muovendo verso l'alto. La posizione di acquisto viene aperta nel volume di 0,3 lotti. Al livello di 1,2225-30, viene impostato un ordine buy stop di 0,2 lotti e altri due ordini sell stop: 1,2200 0,3 lotti e 1,2285 0,2 lotti.


Il prezzo ha raggiunto l'ordine buy stop ed è sceso, ma dopo aver raggiunto 1,2201, ha cambiato nuovamente direzione. Alle 11:00-20 GMT, dopo aver raggiunto il livello di 1,2234, la coppia ha iniziato a scendere di nuovo a 1,2200, dove è stato attivato il sell stop. E poi è salita ancora una volta per raggiungere il livello di 1,2223. Riassumendo: il volume degli ordini di acquisto è di 0,5 lotti, mentre il volume degli ordini di vendita è di 0,2 lotti.


Alle 14:30 GMT vengono rilasciati i dati statistici. Qui scegliamo l'opzione peggiore, ovvero non fare NULLA fino al rilascio. Cancelliamo gli ordini sell stop in sospeso e aspettiamo il comunicato stampa. Successivamente, aggiungiamo posizioni nella direzione del movimento dei prezzi e non facciamo ancora nulla con posizioni non redditizie. Non appena viene rilasciata la notizia, la coppia cade rapidamente.


Sono attivati ​​i seguenti ordini:


N. 1 sell stop 1,2200 0,3 lotti

N. 2 sell stop 1,2190 0,2 lotti


Ora aggiungiamo altri ordini in sospeso:


N. 3 sell stop 1,2180 0,2 lotti,

N. 4 sell stop 1,2170 0,2 lotti

N. 5 sell stop 1,2160 0,2 lotti


Il prezzo raggiunge il livello di 1,2170, raggiunge il quarto sell stop di 0,2 lotti e rimbalza. Ora chiudiamo le posizioni: sell 1,2200 0,3 lotti, sell 1,2190 0,2 lotti (chiudi approssimativamente a 1,2178-80). Il profitto è di 10 pip per 0,2 lotti e 20 pip per 0,3 lotti.


Vengono aperte le seguenti posizioni: 0,5 buy e 0,4 sell (sell da 1,2180 e 1,2170). Rimbalzando a 1,2287, la coppia è scesa di nuovo. Ordine n.6 - sell 0,3 a 1,2280-82 (al livello di chiusura degli ordini di vendita o un paio di pip più in alto).


Dal livello di 1,2179, il prezzo è sceso ancora una volta.


Qui, stiamo aspettando un ulteriore calo e aggiungiamo posizioni di vendita ogni 10-15 pip.


N. 7 sell stop 1,2150 0,2 lotti.

N. 8 sell stop 1,2140 0,2 lotti.


A livello di 1,2134, abbiamo una posizione di acquisto di 0,5 lotti e una posizione di vendita di 1,1 lotti. Ora possiamo chiudere tutti gli ordini. Di conseguenza, otteniamo un profitto totale.


Le opinioni dei trader sull'efficacia della strategia di blocco differiscono notevolmente. I suoi sostenitori pensano che questo metodo aiuti ad evitare perdite, sia flessibile e non richieda l'uso di indicatori o abilità speciali nell'analisi fondamentale e tecnica. Allo stesso tempo, altri ritengono che la strategia sia inutile in termini di tutti i criteri menzionati. Menzionano anche il fattore psicologico e il rischio di commettere grandi errori che alla fine possono portare alla perdita del deposito.


Anche i trader che applicano con successo i blocchi hanno opinioni diverse sulla questione. Alcuni li considerano una misura estrema per salvare una posizione aperta senza successo. Altri usano il blocco come principale strategia di trading. In entrambi i casi, i trader spesso chiudono con profitto o almeno riducono al minimo una grave perdita.


Il metodo di blocco presenta notevoli vantaggi rispetto allo stop loss. In primo luogo, i blocchi utilizzati abilmente possono trasformare le tue perdite in profitti. In secondo luogo, come conseguenza della prima conclusione, l'uso di analisi di mercato complesse perde la sua importanza. È piuttosto difficile prevedere il comportamento del mercato anche per la prossima ora. Con i blocchi, puoi cambiare la situazione a tuo vantaggio semplicemente impostando il prossimo ordine in sospeso nella direzione del movimento del prezzo, coprendo le posizioni negative da volume. In terzo luogo, l'essenza della tecnica e del metodo descritto è abbastanza semplice ed ovvia, quindi anche un principiante può usarla. Infine, l'utilizzo del blocco non contraddice le regole della gestione del denaro, rendendolo così un serio concorrente dello stop loss che è considerato il principale strumento di copertura.


D'altra parte, questo metodo di trading richiede un deposito molto maggiore rispetto al volume degli ordini consentito. Come è stato sottolineato dall'autore del metodo di blocco, è necessario disporre di almeno 30 lotti di lavoro, mentre il rapporto ideale è di 100 lotti di lavoro. Quindi, una quantità piuttosto grande di investimenti rimarrà sul conto non utilizzata. Un altro svantaggio del blocco è associato al denaro bloccato sul conto di trading, ovvero il congelamento a lungo termine del blocco. Ad esempio, quando il prezzo entra in un canale piatto con fluttuazioni di mercato di soli 20-30 pip in entrambe le direzioni, sarà abbastanza difficile impostare il blocco. Inoltre, senza capacità adeguate, puoi facilmente rovinare tutto. Gli oppositori del blocco affermano che nella stessa situazione utilizzando lo stop loss e aumentando il volume dell'operazione si possono fare più pip. Ciò ha senso poiché gli ordini inversi con l'aumento del volume e gli stop loss sono comunemente praticati e hanno dimostrato la loro efficienza. Inoltre, dopo la chiusura della posizione con uno stop loss, viene rilasciata una parte del margine, che consente di aumentare più volte il volume per un ordine inverso. Con il blocco, tuttavia, ogni nuovo ordine richiede una nuova quantità di fondi.


Nonostante questo inconveniente, molti centri di negoziazione consentono di aprire posizioni dello stesso volume, ma in direzioni diverse, considerando il margine per loro come per un'operazione. Significa che per 2 posizioni aperte (buy e sell) nel volume di 1 lotto su una coppia di valute, il margine sarà di $ 1.000 con leva 1:100 invece di $ 2.000. Tuttavia, la maggior parte dei centri di negoziazione esteri non approverà tali operazioni. In questo caso il blocco perde il significato poiché il deposito dovrà essere aumentato più volte per ottenere risultati significativi.


Dal punto di vista psicologico, l'utilizzo del blocco permette di non temere perdite, come nel caso di uno stop loss. D'altra parte, è qui che le cose possono andare storte. Se apri un numero enorme di ordini, potresti facilmente confonderti, supponendo che tutto possa essere risolto.


Queste sono le cose principali a cui i guru del blocco prestano attenzione:


1. Il numero dei ordini consentiti nel trading dovrebbe essere limitato a 10.

2. Il volume totale degli ordini aperti dovrebbe essere limitato al 10% del deposito o non più del 25% del deposito.

3. È necessario spostare costantemente gli ordini in sospeso seguendo il movimento del prezzo (per gli ordini inversi), o prima del prezzo per quelli diretti.

4. È necessario cogliere i movimenti di prezzo di almeno 40-50 pip.


Condividi la tua opinione

Grazie! Hai qualcos'altro da aggiungere?

Quanto sei soddisfatto della risposta?

Aggiungi il tuo commento (facoltativo)

Grazie per il tuo tempo e il feedback.
Il tuo feedback è molto importante per noi.

smile""