I ritracciamenti e le espansioni Fibonacci in stile Joe DiNapoli, oppure più semplicemente i livelli DiNapoli, vanno considerati ome un sistema integrale. Nessun elemento può essere visualizzato separatamente.

Riportiamo di seguito un conciso sommario che illustra in che modo vanno impiegati i livelli Fibonacci nel trading in stile DiNapoli.

Tra tutti i livelli di ritracciamento disponibili (.236, .382, .50, .618, .764) J. DiNapoli ne ha scelti solamente 2 – .382 e .618. Ritnego si tratti di una scelta simile in quanto i due livelli vengono impiegati per le entrate e non ha importanza quale dei due venga impiegato per l'entrata – 61.8% oppure 76.4% - in entrambi i casi il vostro stop protettivo resterà al di sotto/sopra dell'inizio dell'onda (o della reazione). Si può vedere l'aspetto dei corrispettivi nodi-fib alla Fig.1. E conoscendo le tecniche d'entrata di DiNapoli, questi due livelli sono più che sufficenti.

Figura 1. Nodi-fib correttivi

Anche il numero dei livello di espansione non è così grande. L'autore ne usa solamente 3, ed un altro – il punto obiettivo a super espansione – è stato aggiunto in seguito da altri trader impiegando le sue tecniche.

1. COP - punto obiettivo contratto = .618 della lunghezza dell'onda A misurati dalla fine dell'onda correttiva B;

2. ОР - punto obiettivo = 100% della lunghezza dell'ondae A misurati dalla fine dell'onda B;

3. XOP - punto obiettivo espanso = 1.618 dell'onda A misurati da B;

4. SXOP - punto obiettivo a super espansione = 2.618 dell'onda A misurati da B.

Il punto più attraente e logico nell'applicare queste particolari espansioni sta nel fatto che anche la lunghezza dell'onda correttiva gioca il proprio ruolo – tutti i misuramenti partono dalla fine dell'onda correttiva B. Ritengo si tratti di una tecnica assai logica e ragionevole.

I principianti del trading valutario calcolano spesso le espansioni ed i ritracciamenti delle onde ed il ruolo ed il luogo dei quali ciò viene vagamente concepito. Al fine di fare ordine nei calcoli, Joe DiNapoli introduce il termine "numero di reazione" che dà il proprio correttivo specifico ai nodi-fib. Riportiamo di seguito uno screenshot che illustra i numeri di reazione e le loro rispettive espansioni Fibonacci. Grazie a questi numeri di reazione, saprete cosa significa ogni singolo punto di espansione e da dove esso deriva. Potete inoltre visualizzare le aree dei "dati" – nelle quali le espansioni di diversi numeri di reazione finisicono inuna determinata area, almeno approssimativamente.

L'ultimo screenshot illustra tutti gli effettivi ritracciamenti Fibonacci, le espansioni e le aree nelle quali essi s'intersecano dando forti supporti e resistenze.

Torna all'elenco degli articoli
Aprire un conto
Aprire un conto
Ricaricare il conto
Ricaricare il conto
In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.