Mappa del sito
العربية Български 中文 Čeština English Français Deutsch हिन्दी Bahasa Indonesia Italiano Bahasa Malay اردو Polski Português Română Русский Srpski Slovenský Español ไทย Nederlands Українська Vietnamese বাংলা Ўзбекча O'zbekcha Қазақша

Area clienti InstaForex

  • Impostazioni personali dell'area
  • Accesso a tutti i servizi della compagnia
  • Dettagliate statistiche e reporting delle transazioni
  • Gamma completa delle operazioni finanziarie
  • Sistema di gestione di più conti
  • Massimo livello di protezione dei dati

Area affiliati InstaForex

  • Deattagliate informazioni su clienti e commissioni
  • Statistiche grafiche di conti e clic
  • Indispensabili strumenti per webmaster
  • Soluzioni-web pronte e vasta scelta di banner
  • Alta sicurezza dei dati
  • Notizie azendali, feed-RSS e informer-Forex
Aprire un conto trading
Log in using Google
Programma di affiliazione
cabinet icon

InstaForex – sempre e solo avanti!Apri un conto trading ed entra a far parte del team InstaForex Loprais!

La storia delle vittorie dell'equipaggio guidato da Alex Loprais può diventare la storia del tuo successo! Negozia con altrettanta potenza e mira alla leadership proprio così come fa il partecipante fisso al rally «Dakar», nonchè vincitore del rally «La via della seta», il team InstaForex Loprais!

Unisciti e vinci assieme ad InstaForex!

Apertura rapida di un conto

Ricevere la lettera formativa
toolbar icon

Piattaforma di trading

Per dispositivi mobili

Per il trading nel browser

Caricature, vignette sul portale Forex

Non si sa cosa potrebbe accadere ... abbiamo deciso di scusarci

Non si sa cosa potrebbe accadere ... abbiamo deciso di scusarci

Gli inglesi erano sempre proattivi, e ora la direzione della Banca d'Inghilterra senza alcuna accusa nei suoi confronti e, per ogni evenienza, si è scusata in anticipo con tutti gli offesi e gli oppressi. Il motivo delle scuse era quella parte della storia della banca che era legata al periodo della tratta degli schiavi. Anche se è stato tanto tempo fa e l'attuale generazione di banchieri non ha nulla a che fare con essa, ma le scuse non hanno fatto nulla di male a nessuno.

“Non vi è dubbio che il commercio degli schiavi del XVIII e XIX secolo costituisse una parte inaccettabile della storia inglese.

In quanto istituzione, la Banca d'Inghilterra non è mai stata direttamente coinvolta nella tratta degli schiavi, ma è consapevole di alcuni rapporti imperdonabili con ex dirigenti e direttori e si scusa per loro. La Banca ha iniziato una revisione approfondita della sua collezione di immagini di ex dirigenti e direttori per assicurarsi che nessuno di loro coinvolti nella tratta degli schiavi sarà esposto in qualsiasi parte della Banca ”, ha dichiarato il regolatore in una nota.

Indietro

See aslo

Chiudere
Widget callback
Ricevete una chiamata
da parte di un addetto
tra 5 minuti
Vi aiuteremo con la ricerca
sul sito e risponderemo a tutte le
vostre domande!
Tipo di connessione preferito
Lingua preferita
  • English
  • Русский
  • العربية
  • Bahasa Indonesia
  • Bahasa Melayu
  • বাংলা
  • Български
  • 中文
  • Español
  • हिन्दी
  • Asụsụ Igbo
  • Português
  • اردو
  • ไทย
  • Українська
  • Tiếng Việt
  • Èdè Yorùbá
La domanda pe la chiamata è stata accettata.
I nostri specialisti vi contatteranno quanto prima.
Si è verificato un errore.
Riprovate più tardi.
In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.