empty
 
 
L'Europa trova il modo per sopravvivere alla crisi energetica

L'Europa trova il modo per sopravvivere alla crisi energetica

La crisi energetica europea persiste. Per questo motivo, i paesi dell'UE stanno valutando i vantaggi degli acquisti di gas congiunti.

La Commissione europea sta cercando disperatamente di trovare una via d'uscita su come abbassare i prezzi del gas costoso e a questo proposito, ha seriamente pensato ad acquisti e stoccaggio congiunti di GNL da parte dei paesi europei. Questa misura dovrebbe aiutare i governi ad aumentare la stabilità energetica, prevenire aumenti di prezzo e anche sopravvivere all'imminente inverno.

Il nuovo progetto dell'UE mira a risolvere più problemi in una volta, come tagli alle tasse, aiuti finanziari ai gruppi vulnerabili e a una serie di aziende in vari settori. La Commissione europea spera che il nuovo piano stimolerà la riduzione dei prezzi dell'energia entro aprile 2022. Tuttavia, il prezzo sarà superiore al prezzo medio degli anni precedenti.

Oltre a ciò, la Commissione europea incoraggia gli stati membri dell'UE a passare attivamente alle fonti di energia rinnovabile. Il graduale passaggio all'energia verde garantirà che l'Europa non dovrà affrontare gli stessi shock dei prezzi dell'energia in futuro. La crisi energetica sarà discussa in un incontro a Bruxelles il 21 e 22 ottobre.

In particolare, l'idea di creare un'unica piattaforma per l'acquisto di gas naturale per tutti i paesi dell'UE è stata sollevata più di una volta. In precedenza, una proposta simile è menzionata dai paesi dell'Europa orientale, in particolare dal governo della Polonia. Tuttavia, questa proposta non è stata supportata da molti paesi europei. Il commissario europeo per l'energia Kadri Simson ha affermato che è stato estremamente difficile implementare questa idea perché gli ovvi vantaggi sono stati ignorati fino a poco tempo fa.

Il costo del gas e dell'elettricità prima della stagione di riscaldamento è salito ai livelli massimi. Il 6 ottobre, il gas era stimato a 1.924 dollari per mille metri cubi. Le aziende industriali sono state costrette a ridurre i volumi di produzione. Le bollette dell'elettricità alle stelle dei cittadini hanno causato il malcontento diffuso.

Nonostante il fatto che la Russia rispetti i suoi obblighi contrattuali a lungo termine, l'Unione europea chiede maggiori forniture di gas. Il 7 ottobre, il presidente Vladimir Putin ha suggerito che la Russia potrebbe vendere più gas all'UE attraverso l'Ucraina. A seguito di questa dichiarazione, i futures sul gas sono crollati a $ 1.000 per mille metri cubi. Nel periodo dall'11 al 17 ottobre i futures sul gas costavano 1.028 dollari per mille metri cubi.

Indietro

See also

In questo momento non potete parlare al telefono?
Ponete la vostra domanda nella chat.